Chiudi

 

Blog ad Improbabilità Infinita

L'unico blog che può trasformarvi in una balena o in un vaso di petunie

Feed RSS / Commenti RSS APML

Neuromante

Scritto il 21 August 2007 alle 20:30

Acquista ora su laFeltrinelli.it

Neuromancer è un romanzo fantascientifico scritto da William Gibson nel 1984. Tale opera è considerata l'antesignana del sottogenere cyperpunk ed ha fatto conoscere quest'ultimo alle grande pubblico.

neuromante.jpg

Ecco l'ormai classica nota presa dal libro:

"In un mondo in cui le mafie della finanza e dell'elettronica possono tutto, un mondo attraversato da autostrade informatiche hacker dai poteri neuromantici, si svolge l'avventura violenta e disperata di Case, l'uomo che ha avuto il torto di mettersi contro l'organizzazione sbagliata. Per vendetta lo hanno privato della capacità di connettersi al cyberspazio, isolandolo nella prigione di carne del suo corpo materiale. Ora qualcuno è disposto a offrirgli un'alternativa, a ricostruirgli le sinapsi bruciate. A patto che Case porti a termine un'ultima missione, oltre i limiti del conosciuto... Pubblicato nel 1984 e divenuto in breve un vero e proprio romanzo culto, Neuromante è l'opera che più di ogni altra ha contribuito a diffondere tra il pubblico internazionale il genere cyberpunk. Un capolavoro assoluto in cui la cupa descrizione dei tetri scenari e delle trame esasperate, della natura devastata e della tecnologia imperante si coniuga con un respiro e uno stile ampi e suggestivi."

Neuromante è ambientato in un futuro in cui l'informatica ha portato alla creazione di uno spazio virtuale parallelo alla realtà, chiamato "Matrice", al quale gli individui possono collegarsi tramite interfacce fisiche dirette tra il cervello ed i computer. Vien da sè che il film Matrix si sia ispirato nell'idea di base a questo libro, pur avendo una trama completamente diversa.

Così come l'informatica, anche la genetica ha fatto passi da gigante, e gli impianti "cibernetici" sono alla portata di tutti. Ciò porta alla creazione di individui con differenti organi sostituiti e potenziati in quanto a capacità.

Mi è stato alquanto difficile seguire la trama di questo libro sia per il linguaggio ricco di accostamenti talora deliranti di vocaboli sia per i continui salti tra realtà e Matrice. Questo spazio virtuale è rappresentato in maniera così reale da confondersi con la descrizione della realtà stessa, creando, per quanto mi riguarda, una narrazione poco chiara e confusa.

Probabilmente andrò controcorrente, ma questo romanzo non mi è proprio piaciuto per quanto riguarda la narrazione e lo sviluppo della trama. Il fatto di aver dovuto leggere dei riassunti per capirci qualcosa ne è la prova :).

Ciò che mi porterò dietro sono le parole che immagino siano stati neologismi per l'epoca ed i particolari accostamenti di vocaboli; la trama non la so!

Abbastanza recentemente sono apparse notizie di una possibile trasposizione cinematografica ed è possibile reperire anche uno screenplay. Tuttavia Gibson stesso ci crederà solamente quando lo vedrà realizzato :).

Informazioni sul libro:

Titolo Originale Neuromancer
Editore Mondadori
Anno di pubblicazione 1984
Collana Oscar Mondadori - Classici Moderni
Pagine 278
Legatura brossura
Prezzo € 8,40
ISBN 978804516446

Acquista ora su laFeltrinelli.it


Post attinenti:

6 commenti ↓

  • 1 MagNo Gravatar ~ 21/08/2007 @ 21:24:39

    Beh, d'altronde è un libro cyberpunk, non puoi aspettarti una trama ben definita, lineare e comprensibile ;D

  • 2 JhacKNo Gravatar ~ 22/08/2007 @ 00:52:18

    Se la metti così allora il cyberpunk non fa proprio per me :D.

  • 3 poluzNo Gravatar ~ 22/08/2007 @ 15:52:11

    Anche io ho fatto parecchio fatica a leggere il romanzo, ma al contrario di te lo ricordo con piacere e mi è piaciuto. Misteri della mente! Certo è che la copertina dell'edizione che hai messo in immagine è proprio inadatta al libro!

  • 4 JhacKNo Gravatar ~ 22/08/2007 @ 18:45:39

    Infatti non capisco assolutamente cosa c'entri la copertina...mah!

  • 5 isaziNo Gravatar ~ 23/08/2007 @ 14:12:57

    Il cyberpunk vive proprio grazie al suo linguaggio, alle sue storie, ai suoi "eroi" e personaggi, neuromante e' un libro strano ed ebbe successo proprio per il linguaggio piu' che per storia o altro.
    Vabbe', a me e' piaciuto enormemente, anche se non ricordo piu' nemmeno quanti anni fa' l'ho letto :)

  • 6 thediggerNo Gravatar ~ 24/08/2007 @ 14:38:46

    Ho letto da qualche parte che i romanzi di gibson non vanno da nessuna parte, ma lo fanno a velocità pazzesca. Mi pare che sia una descrizione adatta e credo che sia proprio questo il punto con i suoi libri, non stare a cavillare sulla trama (che in genere è sempre un aspetto marginale) e godersi il viaggio, le atmosfere, le idee innovative.

Commentami!

Puoi utilizzare i seguenti tag XHTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>